Nuovo art. 303 TULD e principio di proporzionalità

gennaio 15, 2014 · Filed Under Approfondimenti Professionali · Comment 

Le modifiche all’art. 303 del TULD introdotte mediante d.l. 16/12 sollevano dubbi di compatibilità con  il principio di proporzionalità e ciò con riguardo al minimo sanzionatorio estremamente elevato nonché alla sproporzione che può determinarsi tra fatto commesso ed entità della sanzione. Può così venir meno la possibilità di parametrare in concreto la sanzione all’entità del fatto. Va ricordato che la Corte costituzionale ha ritenuto che il potere sanzionatorio deve estrinsecarsi in modo coerente al fatto addebitato. Inoltre, la Corte di giustizia dell’Unione europea ha chiarito che il giudice nazionale deve valutare se, tenuto conto degli imperativi di repressione e di prevenzione, le sanzioni effettivamente irrogate appaiono così sproporzionate rispetto alla gravità dell’infrazione da ostacolare le libertà previste dal Trattato (sentenza 12 luglio 2001, causa C – 262/99). In materia di infrazioni doganali gli Stati membri devono del resto esercitare la loro competenza nel rispetto dei principi generali del diritto e, in particolare, del principio di proporzionalità (sentenza 26 ottobre 1995, causa C- 36/94) e devono vigilare affinché le violazioni del diritto comunitario siano sanzionate in termini analoghi a quelli previsti per violazioni di diritto interno simili per natura e importanza (sentenza 12 settembre 1996, causa C-58/95).

Prof. Avv. Fabrizio Vismara

Istituto dell’Operatore Economico Autorizzato (AEO)

febbraio 28, 2012 · Filed Under Approfondimenti Professionali · Comment 

                                                                                                                 

AGENZIA 

DELLE DOGANE                                                         

 

 

Protocollo:

7900/RU

 

 

 

                                               

Milano, 24/02/2012

 

 

All’Associazione fra gli Spedizionieri Doganali del Compartimento di Milano

 

asdcm_sez.milano@alice.it


 

 

Oggetto:

Istituto dell’Operatore Economico Autorizzato (AEO) – Divulgazione e promozione.

 

Con riferimento all’oggetto, la scrivente Direzione è impegnata, come noto, nella propria attività istituzionale di divulgazione e promozione presso i soggetti economici coinvolti negli scambi internazionali, allo scopo di diffondere la conoscenza dei vantaggi e delle agevolazioni connesse all’istituto dell’AEO.

In considerazione del particolare ruolo e della consolidata esperienza nel settore assicurata in tale contesto dalla figura professionale del doganalista, la scrivente ritiene opportuno evidenziare l’importanza di un’azione in tal senso anche da parte di codesta Associazione, al fine di una più immediata, capillare e diretta sensibilizzazione degli operatori economici (soprattutto piccole e medie imprese) rappresentati dai professionisti associati.

A tal fine sarebbe particolarmente gradito un intervento di un rappresentante di codesta Associazione in occasione dei futuri convegni e seminari che questa Direzione organizzerà allo scopo di promuovere il particolare status.

Si porgono distinti saluti.

 

 

 Il Direttore Regionale

 

 

F.to Dott. Ing Michele Branca[1]

 



[1] Firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3 comma 2 D. L.vo n. 39/93

Gli accordi bilaterali Svizzera – Ue CONVEGNO Como 29 ottobre 2010

ottobre 8, 2010 · Filed Under Approfondimenti Professionali, Avvisi · Comment 

 

 

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL’INSUBRIA

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

 

 

 

 

 

 

 

GLI ACCORDI BILATERALI SVIZZERA – UE

A OTTO ANNI DALL’ENTRATA IN VIGORE

 

 

 

 

 

 

 

CONVEGNO

 

Como, Chiostro di S. Abbondio, Aula Magna

29 ottobre 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                             

Segreteria del Convegno:                                        Dipartimento di Diritto pubblico e internazionale

                                                                                                          Centro di Diritto svizzero

Sig.ra Anna Mazza

Tel.: 031 238 4301

e-mail: anna.mazza@uninsubria.it             

PROGRAMMA

 

h. 9.00 Apertura dei lavori

Coordina Fulvio Pelli,

parlamentare svizzero

 

 

INTERVENTI D’APERTURA

 

Laura Sadis

(consigliere di Stato Cantone Ticino)

 

Massimo Baggi

(console generale di Svizzera a Milano)

 

Giuseppe Deodato

(ambasciatore di Italia a Berna)

 

Roberto Balzaretti

(segretario generale del Dipartimento Federale Affari Esteri)

 

Amedeo Teti

(direttore per la politica commerciale, Ministro sviluppo economico)

 

 

h. 11.15 Coffee Break

 

h. 11.30 – 12.45

 

RELAZIONI SUGLI ACCORDI BILATERALI

 

 

Fabrizio Vismara

(professore di Diritto dell’Unione Europea nella Facoltà di Giurisprudenza)

Gli accordi tra UE e Svizzera e il nuovo contesto europeo

 

Nello Parravicini

(Giunta CCIAA Como)

Opportunità d’investimento in Italia

e ruolo di supporto della Camera di Commercio

 

 

h. 13.00 Conclusioni generali

 

 

h. 13.30 Buffet nel Chiostro di S. Abbondio

 

 

 

 

                                                                                                                    

Pagina successiva »